Due schiaffoni…

11.2013

DUE SCHIAFFONI.
Sì, per la vicenda delle baby squillo bisognerebbe assestare due bei schiaffoni, uno per il papà e uno sonoro alla mamma…

Non è colpa delle figlie, qui non ci sono le basi dell’educazione e senza quelle non si va da nessuna parte, o meglio si va…a letto a tredici anni con chi non si dovrebbe. Senza principi, senza etica, senza un insegnamento morale tutto prosciuga e se ne va. Basta porsi alcune semplici domande ad esempio perchè gli istituti di pena sono pieni di persone ignoranti e pochissime di quelle intelligenti. Senza un buon insegnamento che ti aiuta consigliandoti il buon senso, ci si ritrova dietro le sbarre, tutto qui. Non occorre seminare denaro per avere morale, occorre seminare altro. Basta l’amore.

Mia madre ha frequentato la terza elementare, ed era la terza di 100 anni fa,l’equivalente di tracciare barre e disegnare cerchietti dei bambini di un asilo d’oggi. Mio padre è arrivato alla quinta, la seconda elementare dei giorni nostri. Ma a noi figli hanno infilato ciò che non ha bisogno di scuola, l’amore dentro al cuore, non soldi o futili arrivismi o false chimere da inseguire, solo amore…
Funziona così in natura. Quando metti una pianta novella in un vaso e la metti esposta su di un balcone al vento che soffia impietoso, per aiutarla a crescere e fare cioè in modo che non si pieghi, metti un bastoncino allacciato al debole fusto così che la sorregga per farla fiorire orgogliosa al cielo in modo si irrobustisca e quando è robusta può soffiare tutto il vento che vuole e non succederà nulla. Con i figli bisogna fare la stessa cosa, sono piantine che hanno bisogno del laccio e il laccio non è una cosa negativa, semplicemente si stringe quanto basta non soffocando ma regalando amore. Poi se vent’anni fa mi fosse capitato di trovare una ragazzetta disposta a far sesso con me per una ricarica del telefonino magari ci sarei stato anch’io, ma questa è un’altra storia perché l’amore si scopre soltanto amando e io l’ho scoperto dopo, quando non temevo più il vento che soffia forte…

(Pubblicato su Araberara del 22 novembre 2013)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...