Scorci di vita. L’età e’ sempre la stessa. ( rivisto il 11 09 19 x Figini Maddalena)

T. Ferro: Alla mia età T.Ferro: Il regalo più grande

E’ iniziato da poco un nuovo anno, duemila quattordici, mamma mia! Ricordo quando ci pensavo anni fa’ quando la vita era nelle mie mani quando ne ero il padrone incontrastato o mi illudevo fosse così  come tutti i giovani nel pieno del loro vigore, della loro alterigia, del loro essere tali, giovani, semplicemente giovani.  Mi torna alla mente quando in qualche rara occasione  mi divertivo a pensare quanti anni avessi avuto oggi, forse per gioco forse per schernire il fato  dall’alto della mia invulnerabilità, come se a me non potesse mai accadere di avere gli anni che ora ho. Sempre  facevo un rapido calcolo per sapere quanti anni mi separavano da quella età a questa, erano talmente tanti gli anni che mi separavano da quella data futura, che inevitabilmente sorridevo tra me e me è andavo oltre col pensiero, talmente era assurdo preoccuparsi…Solo al raggiungimento di un nuovo decennio mi preoccupavo, e puntualmente ricalcolavo, ma ne rimanevano sempre molti di anni e dopo una breve crisi esistenziale riprendevo ad essere il comandante indiscusso della mia vita. Bei tempi, qualunque difficoltà era facile, qualunque problema risolvibile, e per uno come me  incosciente ottimista quello che non risolvevo lo aggiravo a mio vantaggio, per cui rendevo tutto bello tutto semplice.  Non mi sono mai piaciuti i problemi, ne per me, ancor meno per chi mi è stato vicino, e siccome  sono stato dotato dal buon Dio. di un altissimo grado di ottimismo e buonismo, in aggiunta se non bastasse animo caritatevole che ha sempre cercato di semplificare tutto, anche l’apparente impossibile, ciò mi ha sempre agevolato.

Desideravo dividere con voi dei pensieri che credo siano comuni a noi tutti, gli anni che passano, lentamente velocemente scorrono e ti ritrovi inesorabilmente alla triste realtà che non ci sono più, allora facciamo un resoconto della nostra vita e ci chiediamo se ancora ci riserverà emozioni, gioie, dolori, se ancora potremo dire la nostra nel lavoro nell’amore., ‘digerire’ il tutto e trovare spazio per noi.

Un consiglio più che un monito, torniamo ad essere ottimisti, il tempo che ci rimane si è assottigliato, non lo sprechiamo in inutili polemiche,  e invece di lamentarci in continuazione proviamo a pensare come quando da ragazzi pensavamo di avere tutto ancora davanti a noi.

Tutto ciò che noi ancora vogliamo, non necessariamente un conto in banca  ben pasciuto e un automobile nuova più bella di quella del vicino, o degli stupidi abiti firmati o che altro, ci e’ rimasto di poter passeggiare nel bosco senza pensieri bui, nuotare al mare, mangiare e bere, giocare a carte, a bocce, al pallone, a scacchi.

Potremmo piantare del l’insalata, potare un albero, adottare un cane un gatto un cinghiale una zebra,  coltivare un hobby sopito, inventarsi un lavoro che non abbiamo mai avuto il coraggio di fare. Volersi bene, amarsi, fa’ bene amare, molto più che odiare, fa’ bene ridere, molto più che piangere, non sprechiamo tutto il tempo a lamentarci delle persone più ‘fortunate’ o “furbe”.

I più fortunati non ci è dato sapere esattamente perché, e se lo siano, e i più furbi credetemi devono fare i conti con la loro sporca coscienza e non vanno sereni nei boschi o a nuotare al mare, devono sempre stare all’erta da quelli più furbi di loro con la coscienza più sporca  ancora, e la serenità non ha misura, non ha prezzo.       La mia vita, la tua vita vale più di ogni altra cosa al mondo e per quanto mi riguarda ne ho già sprecata troppa a lamentarmi di questo e di quello, quel che Dio deciderà che ancora io viva, lo vivrò il più felice possibile, come quando da ragazzo dicevo… che brutto avere …anta, ma si che mi importa ho ancora tanti anni prima di arrivare li’… ma non ci penso più, non li conto più, adesso me li godo uno per uno, non li spreco più.

5 pensieri su “Scorci di vita. L’età e’ sempre la stessa. ( rivisto il 11 09 19 x Figini Maddalena)

  1. Ciao Bile ,ogni volta che pubblichi qualche nuovo racconto mi emozioni sempre più ,perchè i tuoi scritti sono semplici ed è pura verità senza esagerare,bravo Bile,prosegui sempre il tuo cammino ed essere tu stesso ,come ti ho conosciuto da adolescente .Ciao

    Mi piace

  2. Caro Annibale, non ho parole mie,ma userò quelle di una Santa:
    La Vita é un’opportunità, coglila
    La Vita é una sfida, affrontala
    La Vita è una ricchezza, conservala
    La Vita é la vita Difendila.
    Madre Teresa di Calcutta

    Mi piace

  3. hey Bile!!!! mi piace !!finalmente qualcuno che mi fa sorridere e sperare di più…e dire ogni tanto ma si..chissenefrega!!grazie x aver condiviso le tue opinioni,,fanno bene al cuore,,,,ciao!!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...