Elezioni politiche.

Le elezioni politiche appena svolte, hanno dato i loro risultati, con le loro aspettative e relative speranze. Prima di quest’ultime, le solite polemiche, le solite frasi di lamentela comune al riguardo, tutti ( o quasi ) stanchi dei soprusi politici subiti, e delle relative ingiustizie passate dai governi precedenti, molti a dirsi astenuti per il malcontento, ma tutti ( o quasi ) sempre la, alle urne, a votare i protagonisti  politici di turno. Scorro con la memoria storica imparata sui libri, e fatto curioso, apprendo che il popolo Italiano era protagonista già nel lontanissimo 41 Avanti Cristo ( circa 2000 anni or sono ) di episodi sconcertanti di malcontento politico.  Gaio Cesare Germanico regnante, e meglio conosciuto con il soprannome Imperatore Caligola, nominò il suo cavallo Incitatus senatore, per esprimere il suo totale disprezzo per il senato. Saltiamo un bel po’ d’anni, che ci vorrebbe un libro per scrivere tutti gli episodi di mala politica, e arriviamo al 1979 dove per esempio, Ilona Staller ( in arte cicciolina ) viene candidata nelle liste Del Sole, senza conseguire successo personale, che già candidarsi era ragione di scandalo, e per lei fu ragione di trionfo. Nel 1985, passando al partito Radicale, lottando ( si fa per dire ) contro l’energia nucleare e i diritti umani, lei, che di umano aveva sino ad allora fatto erigere solo i sessi, cosa ben lontana da qualunque forma di sentimento, e venne eletta nel 1987 come deputato nella decima legislatura del parlamento Italiano, risultando seconda solo a Il leader Marco Pannella. Quattro anni più tardi l’ indimenticabile Moana Pozzi, si candida nel partito Dell’Amore, fondato da Riccardo Schicchi suo manager, fu nel 1992 infatti che il Ministero dell’Interno accettò il simbolo della porno star. Nel recente 2010 Nicol Minetti, viene eletta consigliere regionale in Lombardia, rimanendo in carica sino al 2013, anno in cui venne condannata nel “processo Ruby a cinque anni di reclusione e un ammenda molto pesante, tramutata poi chissà come in un bell’insulto a tutti i contribuenti Italiani, un vitalizio di 1300 euro mensili, alla faccia di chi ha all’attivo 40 anni di lavoro e non arriva a percepire 500 euro al mese. Flavia Vento nel 2004, dopo aver tentato inutilmente una carriera televisiva, tenta un approccio nel mondo politico, tentando di entrare nel movimento della Margherita, salvo poi schierarsi con Storace alle regionali del 2005, per la precisione, nelle file di un partito del buon tempo antico, i liberali. Volta gabbana? ma no: pure Dini e Mastella sono passati dall’altra parte. A 27 anni si può cambiare, disse in quell’occasione. Poi il tentativo di adesione per Beppe Grillo, e ora quale sarà il colore politico del suo Movimento Figli dei Fiori? Preciso che il riferimento a soggetti  femminili, è puramente casuale, anche perché evito volentieri di parlare di maschi,  la lista dei buffoni e infinita, molto più corta quella femminile, e evito pure di parlare di chi non so come chiamare! infatti non so se dire il deputato o la deputata luxuria, che già il nome ci rende ridicoli con il resto dei paesi Europei e non solo, e quest’ ultima affermazione, non vuole assolutamente essere discriminante, ma diamine!!! il trans fallo a casa tua e non in parlamento!!! un minimo d’etica, un minimo di forma caspita!!!  E fermiamoci dallo scrivere altro, che solo il farlo mi rattrista, e mi riporta ad ancestrali disappunti umani, che solo il dirlo mi butta addosso tutta l’impotenza di cui non voglio sopportarne il peso. Allora che fare, continuiamo a sperare, facciamoci ancora del male, e litighiamo ancora tra di noi, discutiamo ancora di  questo o di quel partito che porterà serenità e prosperità… del resto è un dovere da cittadino votare e noi comuni mortali il nostro dovere lo dobbiamo fare, sempre, anche quando ci danno dei cavalli come senatori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...