Mia zia Gina in una altra vita.

E te ne sei andata, leggera come eri entrata nella mia vita dopo la scomparsa di mia Mamma, te ne sei andata zia Gina. Era del tempo che mi dicevi che eri stanca, io ti supplicavo scanzonandoti di rimanere altri cent’anni, ma la vita, dono di Dio, aveva raggiunto il suo corso, e Lei ora non vedeva l’ora di tornare dal Padre. Lo stesso che sicuro, la farà riabbracciare al suo Bepi. Ma ricordati Zia, non tardare a raggiungere la tua sorella Marianna, la mia mamma; avevamo un tacito accordo noi due, non deludermi,… Dille che sono cambiato, e solo ora mi rendo conto di quanto sia importante una mamma, di quanto sia immenso e ineguagliabile l’Amore che ti lascia in eredità. Tu, zia Gina eri il mio gancio con Lei, eri il collegamento con il mio rimorso di figlio turbolento, e lo lenivi con il tuo esistere, ora spero di aver posto su di Te, tutto l’Amore che inconsciamente non ho saputo dare, a chi d’Amore dovevo. Quando di tanto in tanto ti facevo visita, spero che le preghiere che dicevo nel intimo del cuore, siano salite al cielo, come da mia immensa aspettativa, come mio grande desiderio, come immenso Amore profuso nell’aria che tu stessa respiravi in quel momento. Perciò Amore che inviavo attraverso Te, alla mia mamma, non escludendoti minimamente dal farti ricevere in equal quantità, il mio roseo sentimento espresso. Qualunque cosa aggiunga, fra poco tempo mi farà pentire, per non aver detto di più, per non aver trovato le parole giuste per dirti quanto ti voglio bene,  e sopratutto cosa ha rappresentato la tua vita nella mia. Sarà dura, io ti Amo sul serio, ma se il concetto Divino di cui insieme condividevamo deve essere rispettato, in onore alle nostre coscienze, e profonde convinzioni, devo pensare positivo e saperti in Quel Bel Posto, lo stesso che anelavamo raggiungere con l’aiuto del Signore. E siccome penso, io debba fare un lungo periodo penitenziale prima di raggiungere La Luce, mi conforta di molto sapere che tu trasmetterai subito il messaggio d’amore alla mia mamma, certo che tu di “anticamera” non ne farai di certo, Dio per  Te, Ha già le braccia spalancate. Mi rendo conto di essere il solito nipote egoista, che pretendeva tu gli volessi bene, perché solo così io stavo bene, è ancora una volta ti sto chiedendo un favore… Ma ora zia Gina, ti trovi in un luogo dove chi vi Abita, può vedere chiaramente nel cuore delle persone, e allora adesso giudica il mio e scopri se è vero che ti Ama, Continuerai per sempre a vivere nel mio cuore, che ti prego di dividere con la mia mamma, Ciao Zia Gina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...