Il tuo cuore,e il bosco…

imageIl bosco non è intriso di pericoli o fantastiche visioni, ma per uno strano capriccio della mente, al contrario fa pensare proprio a quello  … Avete mai provato una sensazione di leggera inquietudine cioè pensare di trovarvi soli nei boschi? O ci avete mai pensato di sera tarda che con il buio quel bosco inquieta anche di più che pensarlo di giorno, forse non tanto per il pericolo nella misura che  ognuno s’immagina, ma sopratutto perché il “calduccio” della tua casa ti culla, che in quel momento il tutto fa a pugni con il bosco con i suoi “pericoli”, e allora l’immagine ti arriva in bianco e nero, a colori rimane il luogo dove ti trovi mentre ci pensi a tutti quei imponenti, nervosi, boriosi, maestosi fusti arborei

Si dovrebbe entrare nel bosco e uscirne con una fascina di rami sulle spalle    Quel fascio di legna son tutti i fardelli che ci portiamo dentro, le angosce, le paure i dolori e per le gioie si riempia una sacca piena di pigne secche, saranno buone da ardere l’inverno, come fa la formica con il suo laborioso lavorio  Il bosco delle nostre speranze incute severità e rispetto che ben compreso diventa la serenità del presente e il quieto vivere del domani

Il segreto sta tutto nel mettere le cose nel loro ordine, e una volta uniti e raggruppati tutti i rami, legarli con un laccio stretto e buttarsi il tutto sulle spalle e riavviarsi con passo sicuro verso casa dove una volta arrivati, sciolto il cappio dal fasciame di legna inizia la selezione del raccolto..  I rami più fini accenderanno il fuoco e serviranno per l’ultima fiammata da far fare la crosta nel paiolo della polenta, ma anche per la scottata finale a delle profumate caldarroste di fresco irrorate con una spruzzata di vino duro Quelli più grossi per una brace consistente e duratura che ti permetta di cucinare altre pietanze e le mura del casolare   I rami fini, accendono la speranza e i sogni, i più grossi mantengono il calore necessario nel’intimo del cuore

I sentieri da percorrere sono zeppi di foglie secche che hanno già detto la loro storia, e oggi raccontano la tua nel mentre che le calpesti   Ogni fruscio è un composto di suoni per ricomporre i pensieri, le parole vengono scandite nell’anima dei buoni intenti e i pensieri volano liberi come gli uccelli che si spostano nella coltre degli alberi mammoni che con le loro fronde riparano da sguardi indiscreti altri animali che vi vivono

Una pietra intralcia il tuo passeggio, è una pietra da spostare sul ciglio della strada, è una persona che non dovrai rinnegare, solo evitare, un ramo secco da tagliare che non produce più frutto alcuno  Anche un alberello abbattuto dal vento buferoso sa da spostare più in là, inverso non puoi andare oltre il là, un’altra persona da perdonare  Lasciare che non abbia più a farti del male con la spada infuocata della sua lingua che quando tira un fendente inquina il sentire e sporca il sapere rattristando l’incolpevole che riceve il colpo, perché la malignità e propria del suo stesso modo di essere identificata e lascia desolazione e miseria ovunque venga sparso

Il bosco alla luce del giorno offre riparo e frescura e i pensieri intorpiditi dall’afa del vivere quotidiano … Si cerca e si trova nella fortuna di chi l’ha a due passi …  ci si immerge….estragnandosi per un momento dal mondo delle parole per entrare in quello più significativo della natura istintiva e diretta, preordinata e pur tuttavia imprevedibile…
E quando la sera comincia ad allungar le ombre di cose e persone, talora il richiamo del bosco si affaccia prepotente e si va incontro ad un silenzio che non è mai tale…intriso di inquietante brulicar di vita sommessa…un alito di vento…il frusciar delle foglie… il peregrinare di un roditore alla ricerca del suo rifugio…
Si può vivere il bosco come fosse l’anima più vera, solare e tenebrosa al contempo… un po ‘ buona e un po ‘ cattiva, come le due facce della medaglia della vita…

 

 

Un pensiero su “Il tuo cuore,e il bosco…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...