Sono del Cinquantotto … Anche oggi

imageQuando avevo vent’anni, non ci pensavo all’eta’, avevo l’età in cui sei immune da tutto, sei il padrone del mondo,…e non ci pensi a quando ne avrai di più, ….Sei forte a vent’anni, non ti ammali mai e se ti capita è solo un momento così, un momento che finisce, sei inciampato in una radice di un albero e ti sei ripreso … nulla più

A trenta, pensavo di essere un uomo e cominciavo a pormi dei limiti, dei traguardi, in realtà non me ne fregava niente ma cominciavo a pensarci…. Quando saranno cinquanta?  No, a trent’anni ancora non sei pronto ad affrontare una così tarda età, ci pensi, ma non sei ancora pronto…

A quaranta, ci si pensa più seriamente, e ci ho pensato un po’ più seriamente, il guaio è per quello che penso io ora con il senno di poi, i “quaranta” sono i più belli in assoluto, perché hai la forza di un venticinquenne e il cervello che dovrebbe essere maturo… Che così non è stato per me, ma siccome è raro succeda, mi rivolgo alla mia statistica personale che mi porta a pensare sia la più bella età…  E ancora continui a pensare che sei giovanissimo e i “cinquanta”  siano un traguardo tanto lontano che non vai oltre nel porti il quesito di quando li avrai realmente, …ergo, non me ne fregava niente, come a venti, come a trenta e poi quaranta…

Quarantuno, quarantadue, quarantatré,   Quegli anni, non ti chiedi proprio nulla, …mi sentivo un uomo maturo, anche se venivo smentito ogni qual volta combinavo una cagata delle mie, ..ma ripartiva tutto dopo pochi giorni in cui recuperavo completamente la mia autostima, … E quarantaquattro, poi cinque, poi sei…eeee alt, quarantasette, prima meta che ti ricorda che di lì a poco, i “cinquanta” tanto lontani, seran fatti vicini,… La prima consapevolezza vera del trascorrere del “mio” tempo…

Allora me la sono goduta quella meravigliosa festa del “quarantasettesimo” … Mio fratello Emilio ha contribuito a renderla speciale, unica, una festa che non dimenticherò mai   Salone da Franz, 30, 40, 50 che forse eravamo in 60, non mi ricordo   Tutti gli invitati erano vestiti in tema anni 70/80 e dopo la cena abbiamo ballato, riso e scherzato fino a tarda notte….E non capivo perché molti giorni prima della festa, Emi, s’era fatto crescere una lunga e folta barba, a a quell’epoca non andava di moda la barba e proprio non ne capivo il motivo,… Lo capii quando si presentò quel 21 di Settembre con un bel paio di baffoni che gli scendevano ai pistoleros dell’Ottocento e commemoravano magnificamente la coreografia dedicata a quella festa che evocava gli anni dopo i sessantottini che molti i baffi li portavano così    Ovviamente anche l’abbigliamento e consono, pantaloni scampanati e camice con beche lunghe tre anta centimetri…   Uno splendido signor Compleanno

Poi arrivano anche i Cinquanta, e non è semplicissimo, sei un pochino smarrito e non sai più da che parte stare, se nei giovani o in quelli meno giovani… Lì e tutto da sistemare    Ti regali qualche mese di smarrimento, e poi giocoforza devi decidere qual passo farai… Allora finisce che la “medi” e lasci trascorrere altri due o tre anni come se non stesse succedendo nulla

Che a Cinquantatré ho fatto il gran passo e mi sono considerato nella parte dei non più giovani, e più mi sono rilassato negli anni a venire, e più mi son sentito vivo, sempre utile in qualche modo,… Ho dato spazio a Dio, quasi come sembrare una forma anche troppo presa sul serio, …in realtà ho “macinato km” per raggiungere lo scopo che a me stava e sta’ tuttora a cuore,… Riverire Nostro Signore subito, adesso che ancora mi sentivo come a quarant’anni non fosse che per dedicare ancora quel vigore, mi fosse da indulgente presentazione al Padre, come a dire che ero dispiaciuto non aver iniziato a vent’anni a frequentare le Chiese… Avrei dato maggiore esempio di rettitudine a dimostrare agli altri astanti di ogni età, là si era in devozione alla “causa” Divina

E quindi non ho molto di più da dire per i cinquantaquattro, i cinquantacinque, i cinquantasei, sono passati alla ricerca di un uomo nuovo, un uomo che non si arrende e non si arrenderà mai,… Non fosse che per il rispetto che Dio mi ha donato nel darmi la vita attraverso una Santa, mia Mamma, …Non fosse per ciò che devo a Susanna per il modo in cui mi fa sentire un uomo degno di questo nome, e mai smetterò di perseguire nel cercare di onorala con una vita di cui non debba pentirsi mai, perché questo io voglio per la donna che  Amo,… Ultimo, ma non ultimo per importanza, ringrazio di avere una meravigliosa, numerosa famiglia e se pur con qualche battibecco …che quando la famiglia si allarga comporta sempre che aumentino i problemi, …ma nel nostro caso riusciamo nonostante tutto a ricavarne del profitto superiore alle perdite e le tramutiamo in gioia di amarci

Quindi la mia famiglia e parte integrante del mio esistere, con le mie realtà e le loro, e secondo me si stabilisce un legame sempre più forte   L’ Affetto vola, la bontà vola, i più bei sentimenti hanno il dono di volare direttamente nei nostri cuori, e non ci sono ipocrisie e confini da valicare, i sentimenti che mi uniscono alla mia famiglia sono essenziali come il mio vivere, … Se loro stanno bene, io sto’ bene e penso proprio che nei cuori dei miei fratelli, delle mie cognate e dei miei cognati e non me ne vogliano, ancor più ai loro meravigliosi figli, nostri nipoti che li Amo uno ad uno e non ultimo, i loro meravigliosi pargoletti che ricevono quotidianamente Amore, non posso che ringraziare sempre Lui

Sono del Cinquant’otto, e ora ho Cinquant’otto anni ma non festeggio solo il mio compleanno, festeggio pure otto meravigliosi anni di matrimonio con il mio Amore che bacio, che Amo… Mille aspettative come sempre,… che non ho ancora capito se è bene o no, ma dal momento che mi fa’ stare bene, è di sicuro bene,…

Sto’ sempre correndo a 100 all’ora per onorare quel Gesù che mi ha fatto innamorare della verità, Amo mia moglie se possibile ogni giorno più dell’altro, la mia famiglia me la vedo in buona parte a pranzo perché mi festeggeranno, … e io, … Non mi chiedo più come sarà a ottan’anni, cerco di vivere la vita, ogni giorno,  giorno per giorno, cercando di assimilarne l’essenza facendola diventare serenità, solo serenità…

Dimenticavo, …sono orgoglioso di essere uno Scrittore,… di talento o meno giudicheranno gli altri, di quel che son sicuro è l’essere riuscito a lasciare qualcosa di indelebile di me e Susy al resto del mondo, due esperienze di vita volte il più possibilmente al bene, sono sempre degne di interesse e il mio sogno è di avere con me nel mio cuore quella gente che mi leggerà, e chissà che non siano anche i nipoti o i figli dei nipoti ad incuriosirsi e leggermi, … Che in tal caso ho raggiunto pienamente l’obbiettivo che mi sono prefisso , … Non mi chiedo più come sarà e come sarò a ottant’anni…non mi importa più di chiedermelo, faccio come ho cercato di fare finora,… Me la vivo sino in fondo, evviva per i miei Cinquant’otto anni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...