Capolinea

img_0375Viaggio nel parallelo dell’animo che vuole ricondurre alla fermata dell’ appuntamento con la vita    È un treno che passa tutti i giorni sui binari degli affanni che viaggiano insieme ai sentimenti    Non  bisogna che si arrivi mai in ritardo, ogni ‘lasciata’ è  persa e non si può scoprire ciò che il destino ci riserva se non si attente con pazienza  l’arrivo delle novità che caraterizzano gli intenti del nostro voler proseguire

La terra è rimossa nelle zolle che costudiscono il seme che da frutto nel germoglio del  seminato   Sole e pioggia daranno il risultato sperato e Noi si guarda il grano dorare, uguale che chiedere Amore in cambio di solo Bene

Oggi è adesso e non può essere ieri   Oggi  è una giornata non simile a quella precedente perché ogni giorno il Cielo si tinge di nuovi colori e in fiducia attendiamo il bello che può  anche iniziare con la rugiada di un plumbeo mattino, che la verza ne giova quanto un fiore bagna le petali vesti per rinfrescarsi nel compiacersi del bell’aspetto e  attirare  gli insetti, che gli faranno fare l’amore con altre meraviglie colorate del creato

L’Universo è come una catena che congiunge il moto vitale che fa girare la ruota dei mondi in perpetuo movimento   Un ritmo incessante che scandisce minuti ore e giorni e cambia di marcia al giungere di ogni mese, ripartendo da zero alla scadenza di un anno invecchiato   Una sequela di bio ritmi, un susseguirsi di fortunate combinazioni predette, preannunciate a prescindere

Una borsa  Uno spazzolino da denti senza dentifricio, mutande, calzini e tanta voglia di andarsene, … dove non importa, che fuori dall’uscio si è già lontani  Non si porta con se che pensieri nuovi e ricordi vecchi, un frullato di speranza futura e tanta strada che non si conosce e si conosce benissimo, che le strade sono tutte uguali, arrivano a Roma

Non portano da nessuna parte e ti portano dappertutto che all’inferno e in Paradiso non esistono strade, ci si arriva senza aver scelto di farlo perché la vita è segnata per ognuno come sua … e allora è una ‘prova’, e per quanto una o uno ci ‘provi’, ha di già adempiuto al grande sforzo del disperato tentativo di farlo … Per cui di diritto si è tinto di Azzurro le pareti senza mura della sua casa    Chi invece finisce nelle viscere del nulla, è quel disperato qualcuno che non ha ‘provato’, ma ha esagerato nel farlo in onore di un unico ideale   Il danaro    Che se fosse carne basterebbe a combattere mille battaglie, ma non è nemmeno un oggetto, sono pezzi di carta stampata che ricordano perennemente la stupidità dell’uomo che aspira essere sapiente

Buona notte, buona sera, buon giorno che tutto è ‘stampato’    Un po’ a dire, …come va’?   Va’ sulla storia che scrivi, va’ sulla storia che vivi, Va’sulla storia che scegli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...