Miriam

       C’era una volta una bella bambina bionda   Lei aveva un fratello e una sorella maggiori, e forse perché  l’ “ultima”, era la più adorata del momento e ovviamente la più viziata     Che poi ogni scarrafone è bello a mamma suja anche se la preferenza per la più piccola o il più piccolo dei figli ricade sempre inesorabilmente su di loro… gli ultimi

La Miriam è cresciuta e ai bambini ‘ viziatelli ‘ è sempre riservata una parte da protagonisti nella vita e purtroppo si esagera quel poco che si toglie dalla normale quotidianità    Così che per compenso si combina qualche guaio di troppo e mi viene facile scriverlo perché io sono Annibale con il pisello, l’esatta fotocopia della Miriam con la farfalla che ora è passata da Amica di un trascorso alcune volte fosco passato,  ad essere mia cugina acquisita e non di grado ma di cuore che solo quello importa nelle parentele e non solo di quelle…

Amici e ora cugini   La Miry ed io abbiamo esagerato nel voler divertirci… perché l’abuso  non giova e per nostra fortuna ce ne siamo resi conto…  Adesso la farfalla viaggia volando in compagnia di un bicchiere di birra e una cagnolina che ha per nome Alina      È un batuffolo di pelo bianco con qualche macchiolina qua e là color nocciola…

Un tempo la mattina all’alba la Miriam avrebbe salutato Alina al rientro da una serata, invece adesso se la porta al lavoro alle 5 di ogni nuovo giorno e la domenica quando fa sport e scende in grotte inaccessibili alla sua adorata quattro zampe, la porta dalla sorella per non lasciarla mai sola… perché dire sola o solo come un “Cane” è brutto quanto dire sola o solo come un Uomo e la Miry  vuole che Alina stia sempre con un affetto sicuro che non la faccia mai sentire sola

Ho preso a calci le notti per starti più vicino,… le primule le vedevo dal fioraio mentre che gli passavo accanto e non ho visto il grano maturare per molto tempo, il telefono non squillava mai se non per dirmi cose che non mi interessava sapere Cadono stelle e io sto nelle stalle del mio stallo, aspetto nuove primavere di vita e coccolo il tempo sperando non fugga senza che me ne accorga

Del passato abbiam certezza ma lo sappiamo solo adesso, del presente mica tanto abbiam certezza e del domani siamo al centro della verità per tutti,… nessuno ne sa’ nulla è per chiunque un mistero,… una delle poche uguaglianze certe, come la Vita come la morte del corpo

Ora penso sia meglio io vada con i miei pensieri in campi Elisi ad aspettare nuove albe che portino sole pioggia e neve Ora penso sia il tempo di mietere il grano e affrontare il domani con ciò che verrà…
Ora penso sia tempo di non pensare più a nulla se non vivere

Buona vita a chi ha smesso di pensare a cose che lasciano l’amaro in bocca e Buona vita a chi si rimette nelle mani del destino cucito a misura per se stesso…
Buona vita a chi ha capito e chi capirà,… io e la Miri vogliamo bene a tutti…belli e brutti

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...