Il Silenzio e i suoi rumori

IL SILENZIO E I SUOI RUMORI

Rumori strani Provengono da un cantiere davanti ai miei occhi    Sono rumori metallici, altro non ti puoi aspettare da un “cantiere”

Rumori freddi, come la notte   Rumore metallico che non nutre paura perché nell’essere uomo eviti approcci con l’inutile… e i rumori metallici sono inutili, così come le parole sprecate

Poi ascolto la natura nel  suo silenzio     Si dice che un  bel tacer non fu mai scritto, perché il silenzio è d’oro, come il suo stesso significato

Troppo “rumore” frastorna i pensieri, per questo il rumore è inutile come le parole sprecate… forse perché di parole ne sprechiamo molte, certamente più di quelle sensate

Il silenzio mi colora le immagini che  giungono soavi dietro le palpebre delle occhia, o degli occhi che dir si voglia, lo stesso stanno a guardare ciò che desiderano vedere e ciò che si vuole vedere è sempre bello e magico, per questo il silenzio è indispensabile, niente deve deviare la tua mente da quello che vuole guardare… vedere… con le occhia o con gli occhi… che fa lo stesso, chissenefrega

La natura parla, come il silenzio, dicono molte cose… come il fruscio del vento che ti sferza le spalle e fresco ti invita a rientrare tra il focolare     Il vociare festante dei bimbi più tosti, si frappone al silenzio che fa da sfondo al grande palcoscenico della natura, nel teatro dell’ Amore

Se ascolti il silenzio della natura, puoi riuscire ad ascoltare te stesso

Intanto su questo bel mille metri di borgo con paese, sto ad osservare attraverso la grata della finestra d’altri tempi, il cielo blu scuro che all’improvviso si tinge di violente sferzate di luce e di la della grata di ferro anziano, i lampi giungon prima del tuoni brontolanti che fanno tremare le orgogliose pietre di fiume che compongono la mia magnifica porzione di casa tra i monti, gran fonte di benessere morale e sopratutto, spirituale

Finalmente un attimo di meritata Pace    Parli con le stelle che si riflettono nel blu più buio    Senti il rintocco delle campane che ti dicono che un altra ora della tua vita è stata concessa per alcune persone, o è passata e basta per altre

Te lo dicono forte le campane, tanto forte che per qualche attimo, interrompi il contatto con Dio. ma appena scema la melodia,      di nuovo ascolti il silenzio che ancora ti parla e ha molto da dirti

E per parlare ancora di quel rumore stridulo di metallo, così come si era sentito è scomparso dalla memoria con la velocità di un fulmine a ciel sereno… una cosa inutile,  al contrario è molto utile osservare la notte ed ascoltare il suo silenzio

Se sai ascoltare il Silenzio della natura, ascolti Te stesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...