Dopo la tempesta il sereno… e i moscerini fan festa

DOPO LA TEMPESTA IL SERENO…

Il riverbero dei lampioni che emanano colore della carne di salmone, illuminano a giorno le foglioline di quella pianta ornamentale da giardino che orgogliosa e frettolosa vuole raggiungere in altezza il balcone da dove si rimira.  Brillano come avessero mille diamanti cosparsi sui rami vestiti di foglie ma altro non sono che goccia di pioggia appena dismessa.

E il chiarore della notte irradiata dalla luce della luna che unisce il caramello sul gelato.  È lei che aggiunge il tocco finale di luminescenza naturale al brillare delle goccia d’acqua che paion diamanti adagiati con cura nelle braccia delle foglioline agitate dal vento.   E’ solo un altro meraviglioso gioco della natura che non finisce mai di stupire con le sue ingenue ma immani creature.

Nel mentre gli occhi accarezzano questo splendore, la brezza di un aria frizzantina come un velo da sposa accompagna la sfuriata di pioggia che è appena fuggita forse in altri luoghi, accarezza la pelle e ci si abbraccia se stessi rabbrividendo quel che basta per godersi finalmente un po’ di agognata frescura.

Poi ancora lo sguardo sconfina in quella radura e ai suoi margini la cresta di una fila di alberi e dietro di loro il saliscendi di dolci colline che invano tentano di raggiungere le miriadi di stelle che brillano in cielo in ordine sparso… attorno è buio, è notte è ora che tutto riposi.

A RIMIRAR LA SERA

A guardare il crepuscolo oltre le colline è curioso pensare che dall’altra parte del mondo inizi un nuovo giorno
Ciò che per noi è appena passato per qualcun altro, è solo l’inizio di una nuova giornata

In Cina le strade si affollano di moltitudini di gente metodica.  Al di qua della penombra, sorseggio un goccio di alcool americano, questo non prima di aver scacciato dei moscerini attratti dal profumo inebriante del whisky con manate repentine agitate sopra il bicchiere che lo contiene

Mi vien per logica risposta che anche i moscerini un poco si sbronzano… sono seduto su di un gradino all’aperto e anche i moscerini sono incuriositi dalla luce intensa dello schermo del mio trasmettitore di parole stampate e siccome si sono sentite in discoteca, hanno tentato di odorare i profumi di cereali alcolizzati per sentirsi appieno in un contesto di festa.

Invece in India al di là del crepuscolo le strade a quest’ ora si riempiono di mucche sacre e di troppe persone nello stesso tempo… poi un bel tuffo nel Gange per ristorare fisico e Animo e bontà loro, così fanno in quella parte di mondo.

Io me ne sto qua con i moscerini a cui non è rimasto altro che la luce del l’ iPad, perché l’alcol me lo sono scolato tutto… allora mi insidiano i capelli, e svolazzano dispettosi davanti al viso.

Beh, forse è meglio avere tra i ‘piedi un moscerino che avere un serpente nel giardino. Lo stesso si può prestare a paragone che per una amicizia, infatti è  senz’altro meglio avere tra i piedi un semplice scocciatore che un falso “Amico”

Avere tra i piedi un “falso amico” è doloroso quanto offensivo… dovrebbe essere impensabile dichiarare la propria disponibilità, mentre invece in molteplici casi  si tratta di mero interesse.

Ci sono anche gli “amici” del cuore che invidiano una bella storia d’amore incapaci di gestirne una propria.  Ci sono gli “amici” e le “amiche” che pensano ingenuamente di ingannare chi l’amicizia la conosce per davvero… meglio…

Meglio un moscerino che un falso “amico” ma per grazia esistono anche gli Amici veri, quelli di cui non ti devi preoccupare di quello che dici in loro compagnia, e quando serve puoi contare sempre su di loro.

Certo, di solito sono pochi, sempre troppo pochi ma di più risulterebbero invadenti perché avere una vera Amica e un vero Amico significa essere quel poco gelosi di loro e sempre meno intendiamo dividerlo con altre persone.

Per come fare a sapere se si tratta di vera amicizia è semplice, lasciamo lavorare il ❤️ e i nostri sensi faranno il resto… ma se proprio si vuole averne certezza, spero che per esempio vi capiti di ascoltare una persona come io ho avuto la fortuna di sentire mentre si diceva un poco angosciata della avanzata età del suo amato Cane meticcio.   Mi raccontava di essere profondamente dispiaciuta del degrado fisico del suo Ciaky e ne sta già piangendo la sua dipartita perché lo vede spegnersi sempre più ogni giorno, con ottime probabilità questa persona è un buon amico per chiunque lo meriti.

Chi Ama i Cani è più che probabile che Ami anche gli uomini…  i moscerini scacciateli ma non schiacciateli servono per cibo alle rondini che hanno i piccoli ancora nel nido e fra poco dovranno migrare in loro compagnia… e se una rondine spicca il volo per andare al di là del crepuscolo è segno che tra un anno ritornerà per annunciare una nuova primavera,  speranza per il futuro di trovare altri amici veri perché la vita continua…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...