Re di coppe 365/?

RE DI COPPE.

Sono un re.   Sono il re ci Côppe, non il re di Spade, e nemmeno il re di Denari o di Bastoni. Per ordine non di importanza, “Côppe” è come dire che sono un re neutrale. Re di Côppe è la carta rappresentata da torri che sono difese dalla carta di Spade che brandita può incutere rispetto a difesa delle  stesse torri, le nostre case, i nostri focolari domestici.

Il re di Denari e di Bastoni  sono abbinati al significato che può dare, il primo un sole rosso ricamato che ricorda la cultura Maya… quindi potere… quindi oro e oggi denari,  e il re di Bastoni non è lì a difenderti come la spada fa con le torri, il bastone e lì a ricordarti quanto bene faccia il potere e il denaro ma quanto di molto peggio possa essere l’esatto contrario se adoperato contro te stesso.

Quanto deleterio è il rovescio della medaglia che rappresenta il potere?   “il potere logora chi non c’è l’ha” disse Andreotti, ma di persone come Lui, nel ‘bene’ e nel ‘male’ ne abbiamo avute pochissime… Nessuno di Noi restanti  miliardi di persone sapremo mai se il Giulio aveva torto o ragione.  Personalmente devo dire di sentirmi a mio agio in  un ottimo “umile” re di Côppe che difende le sue torri e chi ci abita.  Abitare nelle torri, è motivo principale di un esistenza terrena atta a difendere le  persone che ci abitano.   È l’aiuto necessario per incamminarsi sul sentiero giusto, tentare di raggiungere la felicità terrena… è sapere con certezza di non avere vissuto invano nel difendere i propri affetti famigliari.

L’Amore ha molti volti che ristorando l’animo e possono dare altri buoni  motivi per essere felici di aver vissuto,  e ancor più di godersi il presente aspettando serenamente il domani… dalla parola potere si è passati alla parola Amore.  Non ci voleva… ancora una volta la parola Amore è arrivata al cuore prima che potessi valutare al meglio il significato della parola “potere”… forse “ci voleva “.  Ancora una volta trovo giusta risposta solo nell’Amore.  Del resto basta immaginare di pensare alla parola “potere”!, inizia per POtere.   ‘Volere è potere’, recitava la massima di quell’uomo troppo ambizioso, e gli epiloghi al riguardo si sprecano negativamente a partire dalla miriade di morti in guerra che c’erano andati come eroi, ma in realtà erano ingenui martiri mandati al sacrificio per onore del “POtere”… ed è solo uno dei suoi mille maligni significati. Qualcuno deve averlo!… Perché?. Un ‘Pastore’ che guida il gregge ci vuole sempre, a condizione che dia un Nome ad ognuna delle sue Pecore e invece chi ha il “potere” su questa terra non solo non da un nome alle sue Pecore, ma spesso si dimentica di dargli da mangiare.

AMore al massimo può significare il verso che facciamo quando gustiamo un gelato, aaaammmm! Qualunque altra similitudine stona, non resta che chiamarlo Amore nella sua interezza.

L’ Amore è una fortezza protetta da torri come l’asso di Côppe. L’Amore è una Spada di fuoco che protegge le persone che si Amano all’interno del castello. L’Amore è  il segno della carta del re di Denari che ti fa avere il denaro che serve per vivere, non che si debba vivere per lui…    L’Amore per il re di Bastoni, è  quando si fa di necessità una virtù nell’affrontarla e superarla con il coraggio necessario.

L’Amore è uno solo e copre ogni male, e a proposito… di Re ne conosco solo uno e regna nel mio cuore, non solo come entità divina ma sopratutto come Maestro di Vita di tutti i tempi.  Anche io sono un re su questa terra, il re di Coppe ed ogni giorno mischio le carte perché la vita è un gioco.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...