Una Storia d’Amore

Un Amore che nasce deciso, sicuro, certo, e dalle colline come fosse lo scrosciare  di un ruscello che ha rubato disgelo, questo amore  sfocia dolcemente verso la pianura in una sinfonia di suoni soavi che vogliono dire speranza tinta con i colori della gioia,  e dopo il loro incontrarsi eccolo divenire un impetuoso fiume in piena che straripa tutto l’affetto che porta con se…

Un Amore tra un mucchio di riccioli neri e una chioma scura come il bel buio di una notte senza luna che non importa non ci sia perché la luce è nel cuore di questa dolce creatura che non bastasse è donna.

Un Amore bello come un pino che nasce sul fianco di una montagna e si aggrappa con tutta la forza le sue radici alla pochezza della pur generosa terra cercata e trovata tra le aride rocce della vita.

Un magnifico pino che sfida il vento, il sole, la pioggia e la neve stando lì, abbarbicato con la forza di quel sentimento. L’intanto cresce dal timido e piccolo arbusto sempre verde qual era. Cresce sino a essere un maestoso albero che in un decennio è baluardo del viandante solitario.

E dopo dieci anni vissuti, i folti riccioli neri si sdoppiano sul volto di un Angelo e le chiome scure come la notte anch’esse adornano di quanto più bello si possa il viso di Benedetta che nacque prima per garantire con il suo stesso nome, protezione al l’adorato fratellino.

Così come ha fatto il pino con le sue aghiformi cime in continuo germoglìo per poi spargerne i semi in ogni dove perché l’Amore quello vero non ha confini ne per la natura, ne per gli uomini ed è per questo che oggi Mariangela e Massimiliano festeggiano il primo traguardo importante della loro vita consolidato nel l’Amore.

Dieci anni or sono si unirono intrecciando le loro radici nel terreno fertile e profondo del loro animo e si promisero davanti a Dio. fedeltà nel bene e nel male, così che nessuna tempesta li potesse cogliere in fallo, così che il loro Amore fosse sempre sorvegliato dal più alto dei cieli da quel Testimone che farà sempre crescere un fiore in tutte le stagioni nel giardino dei loro cuori. Dieci anni d’Amore e altri dieci per far nascere primule in primavera e una stella alpina d’inverno, proprio lì, accanto al pino che profuma di resina e augura a Mariangela Massimiliano Benedetta e Angelo un mondo di felicità serenità  e Amore.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...