Non si era mai vista un Italia così bella. C.5 P.420 30 Luglio 2018

Non si era mai visto un Italia così bella. Volando tra due ali sopra le nuvole in un clima di celato timore, si guarda la vita tenendola tra le mani per quel senso di possesso senza confini che si ha nello sguardo, nello spazio libero, tra due ali avvolte in batuffoli di seta.  Ma la vita va affrontata con rispetto, e si fa risentire il celato timore di essere un moscerino a motore nel l’azzurro infinito, che funziona perfettamente senza carburante. Una vita mal spesa potrebbe deprimere. Sarebbe lo stesso che ascoltare un telegiornale per intero dove la ricerca della lacrima ad ogni costo è di rigore, volando tra le nuvole torna il sorriso e si dimenticano dispiaceri e disgrazie viste e ascoltate.

Rogne, solo cose che appesantiscono il cuore quando invece il mondo al di sopra di noi è aria pura e lo si capisce osservandolo dal ’alto… non troppo in alto perché ci potremmo imbattere in qualche detrito che abbiamo abbandonato nel cosmo dopo una missione spaziale.

Osservando sin dal mattino la vita come si vuole presentare, sicuramente si comincerebbe il criticare il cappuccino preso al bar. Perché  troppo caldo o perché troppo freddo, piuttosto che se c’è poco latte o viceversa molto caffè… se la schiuma è troppa o se è poca. Addirittura ci si potrebbe anche imbattere nel pensiero che la mamma lo faceva meglio. Quindi pensando in positivo, meglio berlo quel cappuccino e va bene così com’è perché è già tanto che ce lo si possa permettere.

Bella l’Italia vista così, dall’alto è palpabile, rugosa, la senti tra le dita. Si vedono monti, pianure e mari. Si vede tutto chiaramente, senza fingere ottimismo o peggio ostentare sicurezza. Si deve solo essere veramente se stessi,  felici di appartenere ad un tesoro tanto bello, l’ Italia.

Bisogna possedere Amore e il bene della Sapienza per poter dire di non di governare ma di collaborare. Di coesistere invece che disunirsi. Di condividere piuttosto che accumulare. Per questo se si guarda l’Italia dal l’alto, intanto si è in Cielo, e ci si rende conto che nessuno ha avuto mai il diritto di appropriarsene. Nessuna guerra a nessun titolo è valsa la pena per conquistare la terra d’Italia e del mondo… e tanto meno del cielo. Nessuno ha mai conquistato nulla, si è semplicemente appropriato di una terra a disposizione di tutti e fra questi per primi gli animali da cui noi deriviamo. È bella l’Italia… guardiamola dal l’alto… non per fuggire dalla realtà ma per assaporare la vera libertà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...