Spira un forte vento. C.58 P.471 01 Agosto 2018

c

Spira un forte vento nella mia anima. È un vento di sollievo e mi trasporta verso lidi ignoti. Lidi freschi, lidi nuovi di pensieri irrorati da ossigeno che traspaiono nella mente come nuovi orizzonti da raggiungere, nuove avventure alla scoperta di emozioni che nascono. È questo il motivo principe di ogni età. Continuare a sognare ad occhi aperti, se li chiudi vedi buio quando li riapri vedi ciò che potresti fare e ti rimbocchi le maniche per migliorare.  Magari per sognare di diventare donna o uomo senza età perchè non si conta, l’eta si vive… anche sognando, sopratutto sognando. Sognare ad occhi aperti è quel sentimento che pochi ammettono ma tutti fanno, forse stanchi e delusi, allora bisogna si lasci un po’ di spazio alla fantasia e permettere che almeno i sogni rimangano intimi. Tarpare le ali al fantasticare è spegnersi dentro e non troppo lentamente… ognuno muore se vuole morire e dovendo ognuno muoia sereno… che è la stessa cosa di voler vivere o morire. Spira un forte vento sul mio corpo. Una infuriata del tempo ha appena lasciato questo posto e l’aria è  frizzante. Spira un vento d’aria fresca, si sente benefico, accarezza la pelle facendola accapponare quel poco, e al pensiero di un giorno passato tra la calura estenuante, non vien che di sognare… a occhi aperti.  Meglio un sogno vago che un presunto amico, sarebbe lo stesso che scartare senza esclusione di colpi altre future situazioni di amicizia… magari migliori o comunque che valgano la pena di essere vissute più di quelle solo probabili.  Una unica amicizia ti porta inesorabilmente a storie e situazioni di vita spaventosamente uguali e statiche come la loro inutilità. Una storia passata è bella da rivivere nei cuori così come storie negative che purtroppo sono e rimangono esperienze da non dimenticare ma pur sempre da accantonare.  Uguali significa sempre le stesse cose dette e fatte o che si faranno senza il fascino di validi e nuovi insegnamenti per il cuore essendo frutto di una sola esperienza che dopo anni non ha altro da aggiungere. Dividere morbosamente un amicizia ostinandosi nel chiamarla “unica” sino a che i capelli non ingrigiscano, significa il mancare un qualcosa o un qualcuno nella propria vita. Gli Amici van bene ma quando sono tanti… come i sogni perché quelli non sono inesorabilmente unici, ma rincorrono le proprie emozioni cambiando di mille colori. Spira un forte vento nella mia anima, un vento d’estate che profuma di pesche mentre persone stanche, percorrono strade fiacche. Gente quel poco annoiata di chi trascorre la fine di un estate inclemente… ma arriveranno castagne e il cielo ci mostrerà altri modi di vivere, così che il mondo ci riempirà di nuove emozioni misteriose da scoprire. Nuovi odori e sapori, nuove gioie e anche arzille delusioni, nuovi amori e nuove amicizie.

Accarezzami vento fresco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...