Musica. C.51 P.229 21 Dicembre 18


Ci vuole musica per far fare tanto latte alle mucche. La musica fa bene anche agli uomini. Senza parole, musica senza parole, quelle sono influenze di stati d’animo personali, vanno sempre ascoltate con il senno di poi. La musica si fa ascoltare da sola accarezzando i sentimenti migliori. La musica non è solo ascoltare violini o tamburi, lei può nascere dal l’anima e non avere strumenti ne parole. La musica è melodia dell’anima, il frastuono è la morte del corpo. La musica è anche stare ritti su un balcone con una sigaretta stretta dalle labbra, a guardare la notte che si fonde con luci moderne. Fare una boccata di fumo in una gelida serata e spargerla insieme al vapore emanato in un sospiro di fumo e nuvola. Due nuvole che si rincorrono e ridendo tra loro e mi fanno sorridere, anche questa è musica. Una o Un cantante musicista deve credere in ciò che canta non dimentico il cantare degli esordi e mantener Fede agli ideali d’un tempo. Per il contrario è un impiastro il sol pensiero, è come sentir starnazzare sciami d’oche che dando d’ali migrano verso sud. Ci vuole musica per far nascere più rigogliosi i pomodori in una serra. Ci vuole musica che si senta dentro, musica che parte e arrivi fino in fondo, tanto da dire, “Sei nel l’Anima, e li ti lascio per sempre”…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...