Pensieri che si sciolgono al sole.

Pensieri sciolti al sole.

Oggi il mondo mi ha lasciato stare. Niente e nessuno ha turbato la mia giornata e il mondo m’ha lasciato in pace. Una pianta spoglia è normale si veda perlopiù d’inverno e se la ricordiamo com’era qualche stagione prima, la si è vista piena di germogli quando il castoro annusando l’aria faceva spuntare il naso fuori dalla tana di sassi. Poi s’é vista piumata di verde pungolata da ossessionanti melodiosi cinquettiì, e ancora la pianta si vestiva di foglie rossa bruna che arrendevoli alle nuove nebbie sfumavano in violacee tinture, tanto da sembrar prugne in un bagno di grappa,  fino ad arrendersi al soffio di un vento freddo che per estremo saluto le cullava adagiandole a terra. Quella pianta  prima d’esser nuda era vestita e il suo invecchiare è garantito da chi garantisce Amore, e non si conosce uomo che possa provvedere a tutta la vegetazione di un globo.

La vita del l’uomo è un vestirsi e svestirsi di abiti e responsabilità e ogni volta è un susseguirsi dal ringraziare o maledire. Oggi è un bel giorno, il mondo non m’ha fatto del male. Oggi è un bel giorno, è nata una pianta di cotone da un seme posto sulla  luna, un nuovo traguardo raggiunto dall’intelligente stoltezza umana che scambia il sapere in lucida follia.  Cercare un altro mondo dove prosperi la vita perché non sa rispettare e vivere il proprio, sconcerta.  Un altro posto dove vivere, un altro mondo… ed è già realtà averlo trovato a soli 200 anni luce di distanza dalla terra.  Un pianeta con clivi e rocce e linfa vitale per la vita, dove fiumi che scorrono sulle nuvole regalano acqua. Non è certezza quella che aleggia nei cuori della gente per una longeva vita futura, fossero anche mille anni a venire quelli umani da trascorrere, in un millennio non si riuscirebbe nemmeno a percorrere la distanza di un solo anno lume… non di luce.  Tanto tribolare quando gli alberi senza affanno alcuno ballando un valzer con il tempo si fan sempre più belli e robusti, e non cercano altri mondi. a volte s’accontentano di essere abbarbicate con le radici alla più alta roccia in vetta a un monte, in una lotta senza fine con gli elementi.

Forse il mondo oggi era occupato a guardare l’unica nascita mai avvenuta sulla luna, un seme ha dato vita ad una pianta di cotone… i pensieri cattivi si sono sciolti come la neve al sole, ecco perché oggi il mondo mi ha lasciato stare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...