Morir d’Amor.

Morir d’Amor.

Io e Susy stiamo pensando che se il mondo girasse al contrario di quanto non faccia ora la natura scambierebbe il giorno per la notte, così come per gli animali e le persone. Non cambierebbe nulla per le cose, oggetti senza cuore, e nemmeno sarebbe differente per la vita perché la notte arriverebbe prima del giorno o viceversa, anche se nessuno può dire con certezza che il giorno è nato prima della notte, del resto molti racconti iniziano narrando che dalla notte dei tempi ebbe inizio la vita, ma se il mattino ha l’oro in bocca potrebbe essere che abbia fatto nascere la vita di pomeriggio.

Se il mondo girasse al contrario ogni seme nascerebbe albero e alla fine del suo tempo morirebbe germoglio. Le spine di una rosa non potrebbero proteggere i suoi petali in fiore, e il grano d’inverno non potrebbe di certo dorar le sue spighe. Una stella alpina non nascerebbe sulle rocce della cima di un monte ma senza profumo già fiore in un vaso sul balcone. I mari sarebbero agitati senza nessun preavviso lasciando desolazione e distruzione prima della nascita della quiete, e i monti neri di rabbia aiutati da fulmini e vento ucciderebbero il rigoglìo della vita trascinando con se profumi e colori. Il cavallo nascerebbe già stanco e non salterebbe nessun ostacolo cosi come la gallina farebbe il primo uovo ancor pulcino. Se il mondo girasse al contrario, i salmoni nati vecchi e stanchi smetterebbero di combattere contro le rapide di un fiume e morirebbero prima di deporre le uova. Un cane malfermo sulle zampe non potrebbe più abbaiare per difendere i suoi amici e le loro proprietà, rimarrebbero poche briciole di immenso amore quale invece avrebbe potuto in stragrande quantità poter dare. Mucche senza latte, gatti spelacchiati e lucciole che non brillano più nei prati… forse è meglio che il mondo giri nel senso in cui gira.

Se il mondo girasse all’incontrario, per gli uomini sarebbe come svegliarsi innamorati con la luna e andare a letto con il sole che riscalda il mondo. L’uomo nascerebbe con i testicoli pendenti e teste bianche quando non calve, la donna con ancor più intelligenza ma molto meno avvenenza non avrebbe molte api che le volano attorno preferendo fiori più freschi e belli. Tutte le persone nascerebbero molto avanti con gli anni, vecchi e stanchi, poi a ritroso del tempo stesso acquisirebbero vigore sino a diventare giovani e forti. Le rughe scomparse dai visi, potrebbero far sentire ancora dentro quel senso di stupida onnipotenza giovanile che per alterigia prende le decisioni più importanti di una vita. Ancor più che il tempo passa se il mondo girasse le lancette dell’orologio in senso antiorario, saremmo bimbi ignari di quello che la vita ha in serbo per noi, perciò all’oscuro delle grandi verità del bene e del male… e dopo di ciò si morirebbe tutti in un magnifico orgasmo.

Susanna & Annibale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...