Ma non è la stessa ‘cosa’.

Avessimo pensato solo a vivere di pane e d’Amore, avremmo di che sfamarci tranquillamente come fanno le formiche che sono infinitamente più numerose degli uomini. Purtroppo ogni Stato del mondo spende più soldi  per gli armamenti che per sfamare i popoli indigenti, impossibile a questo punto sperare Noi si viva autonomamente come gli uccellini che sono infinitamente più numerosi di degli umani. Adesso noi uomini tuttalpiù possiamo mettere dei teloni sopra la schiena di qualche ghiacciaio per rallentare il loro disgelo che ogni anno aumenta ma non siamo in grado di sfamare i bambini d’Africa e di ogni parte del mondo che ogni giorno muoiono di fame. Chissà se quella mela colta senza permesso ha causato tutto questo.

Pur essendo cattolico praticante, non credo che Adamo istigato da Eva abbiano trasgredito ad un “ordine superiore”. Dio. c’è ma non penso abbia avuto tempo di mettere alla prova l’uomo e la Donna in un giuoco un poco subdolo come quello del “se cogli la mela non va bene”. Del resto non ha neanche detto che ha sfamato di “cibo” 5000 persone che lo stavano ad ascoltare,  più donne e bambini… il tutto con solo cinque pesci e due pani… e più probabile che Gesù rivolgendosi ai suoi Apostoli, abbia detto, sfamate voi il popolo che ha bisogno di ‘verità ‘ e sapere. L’uomo ha travisato, ha allungato la mano sulla mela… sulle mele perché non si è accontentato di una… ne ha prese molte, e Dio. stava a guardare.

L’uomo ha costruito grandi città è reso migliore la vita di pochi e ha innalzato una barriera di ferro sempre più alta con il resto del mondo. Il contrario che se le formiche non lavorassero nel bene comune o le api non portassero miele alla loro regina. Al contrario del fatto che gli uccellini invece che avere il cibo dalla natura, perdano la retta via e si adattino a ricevere cibo dagli uomini come alcuni gabbiani. Gabbiani ignari, gabbiani come molti uomini che hanno colto la mela proibita e ora dipendono dalle loro grandi città e si sfamano di rifiuti.

Copriamo la schiena di un ghiacciaio come il pastore copre con un panno la schiena della mucca partoriente… ma non è la stessa cosa,  piantiamo una nuova pianticella nella jungla amazzonica, come nel giardino si coprono di rete fina i gerani in ‘vista’ di una tempesta, fingendo di non pensare alle specie di animali che ormai non hanno tempo di aspettare un frutto futuro da quei giovani alberi… ma non è la stessa cosa.

Se all’inizio dei tempi avessimo pensato a vivere di pane e amore, adesso saremmo tutti ricchi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...