2021

Duemila ventuno, si stanno chiudendo i battenti di quel cancello oltre il quale era entrato un ospite indesiderato sfuggito da un laboratorio cinese nello scorso anno bisesto e… molto funesto. Ho parlato, scritto e commentato poco di quel bugiardo Duemila venti che si è da subito presentato con l’inganno di un bel doppio “20”, perché “chi ha venti ha vinto” recita un vecchio detto popolare, ma Noi si è solo perso. Allora di necessità virtù ed è inutile puntare il dito contro qualcosa o qualcuno da incolpare, bisognerebbe incolpare il mondo intero compreso me stesso. Inutile si incolpi Plus il mio sarto cinese, Lui è solo uno del miliardo e mezzo di cinesi che è scappato dal sovrappopolamento di una nazione per buona metà è ancora “dittatoriale”. Inutile si incolpi questo o quel politico italiano, tedesco o americano, non sapendo cosa fare qualunque altra fazione politica, al posto loro avrebbe fatto meglio in un modo ma probabilmente male in un altro, il virus è invisibile perciò difficile se non impossibile sapere cosa faccia durante il giorno sopratutto ora che ci ha sconvolto ricorrenze e anniversari e mescolato le carte fra gioie e dolori di ognuno. Il virus è semplicemente un male che che ha indossato la corona di re e comanda le guerre che già esistevano e che ancora ci sono, la fame nel mondo, disboscamento, inquinamento, soprusi e delinquenza comune, malcostume, ignoranza e pestilenze varie sotto controllo ma mai vinte. È un re potente il covid e non si può di certo controbattere con lamentele e disordini… bisogna rimboccare le maniche e lavorare per un futuro migliore per il bene comune. Bisogna si ritorni a sperare e non dimenticarsi mai di sognare… senza sogni le nostre legioni sono impotenti e non brandiscono la spada vittoriosa che ci possa salvare. Perciò vieni pure tra Noi “2021” e tu sia il benvenuto, tutti insieme riusciremo ad incoronare il Re del bene, il più grande condottiero che sia mai esistito che abbiamo mandato in esilio insieme alla Regina Felicità, facciamoli ritornare nelle nostre Patrie, nei nostri cuori… Lui e Lei sono i Re indiscussi dell’Amore. Riproviamoci, ancora e sempre. Buon Anno nuovo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...