Così andò quella volta che conobbi l’Amore.

Ti ho conosciuto una sera d’inverno e da allora per me è sempre estate. Eri lì con la tua avvenenza di non ancora vent’anni, i folti e lunghi capelli corvini coprivano il viso piccino, ma il tuo sorriso non è cambiato mai. Non fu un colpo di fulmine, avevo un altro percorso da fare, non ero ancora pronto per un vero Amore, non lo conoscevo ancora e Tu lo hai capito per questo preferisti allontanarti da me tuo indegno compagno di vita che per un po’ si trascorse insieme. Perderti fu come perdere tutto ciò che avevo e desideravo dalla vita, fu come aver perso il treno… ma scattò qualcosa in me che mi disse di correre, e io corsi, correvo velocemente fino ad aggrapparmi a quel vagone, dove all’interno c’eri Tu che andavi sui binari nella stessa direzione di quel che il Cielo voleva che andassi, mi sono innamorato di Te Donna, soave indispensabile guerriera e compagna insostituibile delle mie gioie, ho conosciuto grazie a Te l’Amore che tanto avevo rincorso inutilmente, e ora ho tutto… anche non avessi niente. L’Amore sulla terra è Donna e perciò estendo a tutte le donne del mondo il mio più reverente e sincero Augurio per la vostra Festa, la Festa dell’Amore. Siate felici il più che desiderate. W Tu Amore mio, W tutte le Donne.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...